Calze da Trekking

Come Scegliere le Calze da Trekking

Sei arrivato in cima alla montagna, finalmente ti togli gli scarponi e lasci respirare i tuoi piedi fumanti! 

E se invece fosse possibile avere i piedi comodi e asciutti anche dopo una bella camminata?

Un buon paio di calze da trekking è incredibilmente utile per tenere il piede alla giusta temperatura ed evitare l'accumulo di sudore sul piede, che ti creerebbe una pozzanghera nello scarpone  in una giornata calda o ti farebbe raffreddare troppo in fretta al termine di un'attività invernale.

In più deve essere comoda e proteggerci dalle vesciche; la calza sembra quindi un elemento molto semplice, che in realtà nasconde numerose caratteristiche da tenere in considerazione.

Qui sotto le trovi tutte descritte, in modo da poter individuare il tuo modello ideale!


Risposta veloce

Come scegliere le calze da Trekking? 

  • Individua l'attività che intendi fare, come corsa, camminata e alpinismo. 
  • Seleziona una calza che sia più alta dello scarpone.
  • Seleziona il peso e il materiale (sintetico o lana) a seconda della stagione e dell'intensità dell'attività sportiva
  • Individua altre caratteristiche utili, come imbottiture, pannelli traspiranti e disegno senza cuciture

Calze da trekking e scarponi

Tipi di calze da trekking

Iniziamo a differenziare le calze in base all'attività per cui verranno usate e quali sono le loro caratteristiche principali:


Calze da città

Calze in cotoneQueste sono quasi certamente le calze più comuni del tuo armadio, le usi tutti i giorni ed effettivamente sono comode.

Il problema è che solitamente sono in cotone, quindi da sconsigliare durante l'attività fisica, perchè si impregnano facilmente di sudore e non sono performanti a livello termico.


Calze da Corsa

Calza da corsaSono calze dal taglio basso, leggere, molto traspiranti e non imbottite. Solitamente sono realizzate in materiali sintetici, a volte con l'aggiunta di poca lana.

Essendo così leggere, sono consigliate per attività come appunto la corsa o altri sport ad alta intensità. In estate e quando fa caldo, sono indicate anche per semplici passeggiate, ma solo se si usa una scarpa e non uno scarpone. 


Calze da Trekking

Calze da trekking darn toughGrazie alla loro versatilità, queste sono le calze più comuni in montagna.

Hanno un'altezza media, arrivano a circa 10/15cm sopra la caviglia in modo da essere sempre più alte dello scarpone.

Sono realizzate con un mix di materiali sintetici e lana; più vuoi calore, più vuoi lana. Hanno anche alcuni punti imbottiti per proteggere il piede e pannelli traspiranti per favorirne l'aerazione.


Calze da sci/alpinismo

Calze da SciQueste sono le calze più calde e imbottite in assoluto, ti accompagneranno in qualsiasi avventura invernale e proteggeranno il piede dallo sfregamento con scarponi duri. 

Chi ha i piedi particolarmente sensibli può accompagnarle con una sottocalza per ridurre lo sfregamento tra pelle, calza e scarpone.

Qui il materiale dominante è la lana per le sue prestazioni termiche al top e arrivano quasi al ginocchio


sottocalza

SottocalzaSono calze sottili, leggere e senza imbottitura, possono essere di qualsiasi altezza e sono utilizzate sotto alla calza principale, per ridurre il rischio di vesciche.

I materiali di cui sono composte, come sintetici e seta, sono molto traspiranti, quindi aiutano a tenere il piede asciutto.

L'esempio della foto accanto è una sottocalza della marca americana Lorpen; è completamente in materiali sintetici, sottile e priva di imbottitura.


I MATERIALI DELLE CALZE DA TREKKING

Il materiale gioca un ruolo fondamentale per stabilire se la calza è adeguata o meno alla tua attività; deve dare al piede il giusto equilibrio di calore e traspirazione, in modo da tenerlo asciutto e a una temperatura confortevole.

Difficilmente si trovano sul mercato calze realizzate interamente in un solo tessuto, quelle più comuni sono un mix di materiali sintetici e lana. 


Cotone

Questo è il materiale più utilizzato per le calze che utilizziamo tutti i giorni ed è indubbiamente comodo, ma purtroppo non è indicato per fare attività fisica.

Il motivo è che il cotone rimuove inizialmente il sudore dalla pelle, ma poi lo trattiene nel tessuto e il risultato è che il piede si bagna, diventando molto suscettibile alle vesciche.

Anche a livello termico non è particolarmente performante, in particolare quando umido o bagnato.


Materiali sintetici

Tessuti come il poliestere sono indicati per temperature medio alte e attività fisiche intense, grazie all'elevato livello di traspirazione che offrono. 

Sono meno caldi della lana, ma più economici e longevi. Un altro vantaggio che asciugano più rapidamente.

A questi si aggiungono altri materiali in percentuali minori per aumentare determinate caratteristiche, per esempio: nylon (traspirabilità), elastano (maggiore elasticità, migliore calzata) e acrilico (buona traspirabilità, non assorbe umidità)


Lana

La lana è utilizzata da tempo immemore, ma dimentica i grossi calzettoni della nonna, in questo caso stiamo cercando della lana Merino. Si tratta si una lana particolarmente fine che non pizzica a contatto con la pelle!

Dal punto di vista termico offre le prestazioni migliori, anche da bagnata, a fronte però di un costo più elevato. Nelle calze che mischiano lana e materiali sintetici, la percentuale di lana può essere un buon indicatore di quanto è adatta alle temperature più fresche.

Offre anche un'ottima traspirazione ed è naturalmente antibatterica, quindi diminuisce di molto il cattivo odore a fine giornata, da considerare se pensate di tenere gli scarponi in casa la sera!


Seta

La seta è un materiale sottile, comodo e traspirante, ma poco durevole. È indicata più che altro come sottocalza.


caratteristiche delle calze da trekking

Una calza sembra un oggetto basilare, invece guarda quante caratteristiche si possono individuare! 


Peso

Ultraleggere: sono calze minimali che puntano tutto su leggerezza e traspirabilità. Realizzate prevelentemente con materiali sintetici, non hanno alcun tipo di imbottitura e sono indicate per gite giornaliere al caldo e per attività intense oppure per essere usate come sottocalze.

Leggere: utili sopratutto con temperature medie e sport di media intensità, hanno pochi punti imbottiti e diversi pannelli per favorire la traspirazione.

Medie: sono le calze più versatili e sono indicate per temperature medie e fresche. Offrondo una buona impottitura e sono indicate anche per gite di più giorni.

Pesanti: solo per temperature fresche, sono ottime per gite lunghe o sulla neve, offrendo il massimo del calore e dell'imbottitura. 


Altezza

Questa caratteristica va a braccetto con il peso, la cosa fondamentale è che la calza sia sempre più alta della scarpa o scarpone che si indossa, per evitare lo sfregamento tra la nostra pelle e lo scarpone. Un minimo di altezza è utile anche per proteggere la gamba quando si cammina nel sottobosco.

Calze basse sono indicate solo per la corsa e passeggiate semplici, mentre quelle che arrivano al ginocchio per attività invernali. Le più comuni e versatili sono quelle di altezza media, che arrivano a 10/15cm sopra la caviglia. 


Lunghezza

Normalmente esistono tre o quattro range di numeri di piede per le calze, specificato dalla casa produttrice; attenzione perchè solitamente si tende a scegliere uno scarpone leggermente più lungo del piede, mentre la calza deve essere della lunghezza giusta.

Una calza troppo larga rischia di avere tessuto in eccesso che rischia di piegarsi, creare punti di pressione e quindi vesciche. Se invece è troppo corta, il tallone rischia di scivolare sotto la pianta del piede, causando gli stessi problemi del caso precedente.

Il consiglio è di provarla per osservare e sentire come si posiziona il tallone, in ogni caso, se sei a cavallo tra due range di numeri di piede, è più sicuro scegliere quello più stretto.


Imbottitura

Sopratutto su calze medie e pesanti, puoi osservare diversi punti imbottiti, in particolare intorno alle dita e sul tallone, utili per ridurre gli sfregamenti con lo scarpone. I modelli dedicati alle calzature più rigide aggiungono protezione anche intorno alla caviglia e sullo stinco.


Pannelli traspiranti

Le calze leggere invece presentano dei pannelli traspiranti per massimizzare il flusso di aria, in particolare sotto l'arco plantare, che è il punto più critico e puzzone del piede.


Pannelli di compressione

Alcune calze presentano zone di tessuto elasticizzato in posizioni strategiche, come sotto la pianta del piede. Queste sono utili per ridurre il materiale utilizzato, rimuovendo tessuto inutile e rendendo la calza più stabile e comoda.


Disegno (quasi) senza cuciture

Tencicamente qualche cucitura c'è sempre, ma diverse calze ne hanno di davvero minimali. La cosa importante è che non sporgano, altrimenti avresti uno spessore tra piede e scarpone che rischia di sfregare e causare vesciche.

L'ideale è che la piccola cucitura sia posta solo sopra le dita dei piedi e non tutto intorno ad esse, perchè tendenzialmente si tratta di un punto che sfrega meno contro allo scarpone rispetto agli altri. 


doppio strato

Se hai i piedi sensibili, esistono calze composte da due strati separati per proteggerti meglio dalle vesciche. L'alternativa è semplicemente indossare una calza sottile e traspirante sotto la calza principale. Per un esempio ti rimando a questo breve video: link


specifiche per donne

Esistono alcuni modelli specifici per donne, dato che solitamente hanno piedi più stretti degli uomini. In ogni caso le differenze sono minime e la maggior parte delle calze sono vendute come unisex.


Garanzia a vita

Esistono calze che addirittura offrono la garanzia a vita, se non sei soddisfatto o se si rompono, le puoi restituire! Un esempio sono le calze Darn Tough, che si trovano anche su Amazon.


Hai scelto la calza perfetta?

Siamo giunti alla fine della lista di caratteristiche da considerare durante l'acquisto di una calza, spero che ti sia stato utile! Se ti è rimasto qualche dubbio, fammelo sapere nei commenti e cercherò di completare al meglio l'articolo! 

Per appronfondire i mille altri argomenti relativi al trekking, ti consiglio di dare uno sguardo ai link qui sotto. 

Ciao! 


Tutti gli articoli sul Trekking

Articoli fondamentali:

 

Articoli sul vestiario: 


Cosa ne pensi?